Archivio della categoria: Giochi

Fra i videogiochi spopola Assassin’s Creed

Assassin’s Creed è una delle produzioni di questa generazione di videogiochi che più hanno segnato il mercato. Si tratta di una nuova IP che da molti punti di vista, soprattutto quello narrativo, ha saputo innovare proponendo una formula fresca, fatta di rimandi tra presente e passato molto interessanti e ben costruiti. Si tratta infatti, come molti di voi sapranno, della storia di Ezio Auditore che si spacca nella sua vita tra un passato racchiuso nella sua anima (da templare) e il futuro dell’umanità.

L’unico problema di questa sequenza di release, che da sempre le recensioni evidenziano, è il gameplay vero e proprio. La storia infatti è cosi bella e cosi coinvolgente che rende la giocabilità quasi un orpello, ma, soprattutto il sistema di combattimento, continua a sembrare molto farraginoso e vecchio. Nella terza release Ezio torna alla ribalta nel periodo della guerra di secessione Americana, ma soffre di alcune debolezze nelle sessioni in interna, che sembra molto simile alla seconda versione del prodotto.

Per quanto riguarda il multiplayer ci sono ancora molte cose che si possono fare, magari riprendendo alcune meccaniche dei gdr online, per sviluppare il personaggio con una maggiore complessità, prendendo magari anche qualcosa da giochi tipo Oblivion per dare più profondità alle abilità di Ezio. Chissà se nella prossima generazione di console si potrà vedere un incremento delle attività che si possono svolgere nel mondo di Assassin’s Creed, sarebbe un peccato perdere tutto il lavoro svolto in quegli ambienti, soprattutto tra Venezia e Roma, due capolavori di computer grafica.

Giochi: Elder Scrolls

Conosciamo tutti il marchio Elder Scrolls. Conosciamo anche quanta qualità è legata a questo titolo, che ha cambiato in maniera radicale il panorama del gaming. Rifiutando di implementare le nuove tecnologie portate dal multiplayer, è rimasto uno dei giochi più puri per gli amanti del single player. Campagne lunghe anche 100 ore, con un’interazione con il mondo di gioco che è diventata leggendaria. La particolarità di questo gioco infatti consiste nell’estrema vitalità di tutti gli ambienti, che possono essere esplorati portando un gameplay fatto di missioni secondarie praticamente impossibili da esplorare tutte.

Oggi però, in virtù del fatto che sono stati fatti dei passi da giganti nella tecnologia degli mmorpg online, anche Elder Scrolls aprirà lo scrigno del suo mondo ai browser. Il sito è stato appena registrato ed adesso mostra un count down che sta già facendo scaldare gli animi. Ancora manca una vera e propria alternativa al mondo dei giochi di Blizzard online, ragion per cui a livello di mercato speriamo tutti che questo esperimento di Bethesda avrà successo. L’unica finora che ha provato in questo settore a proporre un gioco di qualità è stata Bungie con Star Wars, ma il successo è stato magro. Speriamo in una diversa dimensione per Elder Scrolls e restiamo in attesa di scoprire la data di uscita.

Fez, un gioco pieno di problemi

Fez è stato uno dei giochi con la genesi più travagliata che si possa ricordare negli ultimi anni. Figlio di un unico sviluppatore, è infatti stato presentato più volte nelle fiere di settore a partire dal 2008, ottenendo un grande ritorno di pubblico. Il problema è sorto quando questo successo ha avuto il risultato di portare una certa pressione sullo sviluppatore, che in breve tempo si è visto accusato di essere soltanto un produttore di “vapor software”, di teaser che non si sarebbero mai tramutati in realtà.
La pressione è stata tale da avviare un ciclo di attenzione paranoica da parte dello sviluppatore verso il codice, con l’ossessione di evitare ogni più piccolo bug. Tutto questo ovviamente ha reso necessari ritardi su ritardi, rendendo di fatto ancora più evidenti le convinzioni dei detrattori. Molti giochi di successo hanno avuto un predecessore nel mondo dei giochi online che potesse servire come punto fermo sulla qualità del gioco, cosa che Fez invece non ha avuto.
Finalmente a fine 2011 il gioco esce, e la gente torna ad apprezzare la freschezza e il colore del gameplay, reso unico anche una grafica 2D unita a dinamiche di gioco di esplorazione 3D. Essenzialmente si può girare su un palazzo ottenendo come output una visuale 2D sempre diversa, ma con la possibilità di vederne i quattro lati. Tutto questo ovviamente è profondamente innovativo, soprattutto nella pixel art presa ad esempio da Fez. Il feedback finale è stato infatti più che buono, cosi come le vendite.
L’unico problema è che la stabilità del progetto è ancora minata da alcuni porting non perfettamente riusciti, e la presenza di un unico uomo dietro a tutto il progetto inizia a farsi sentire. Speriamo che Fez 2 possa presto rappresentare una svolta di serenità nella saga più bella degli ultimi anni.